Microfoni dinamici

I microfoni dinamici o ” a bobina mobile” utilizzano un principio di trasduzione elettro-magnetica. Infatti sono essenzialmente costituiti da una membrana metallica (ma può essere anche di altro materiale) detta “diaframma” al quale è collegata una bobina mobile che a sua volta si muove in un campo magnetico permanente, generato da un magnete.

shure pg 57 : microfono dinamico

Microfono dinamico Shure

Funzionamento di un microfono dinamico

Quando le variazioni di pressione atmosferica(prodotte dai suoni e rumori) colpiscono la membrana essa si muove e fa muovere la bobina dentro il campo magnetico producendo variazioni di tensione elettrica. Va da se che più il suono è forte, più il diaframma si muove e più si muove anche la bobina; dunque maggiore sarà   la variazione di tensione elettrica prodotta.

Caratteristiche dei microfoni  dinamici

I microfoni dinamici sono i più diffusi, sono robusti e resistenti sia all’umidità   sia alle forti pressioni sonore, ma proprio in virtù di questa robustezza che si traduce in maggiore spessore della membrana, hanno minore fedeltà   audio. In oltre producono un segnale elettrico maggiore rispetto alle altre tipologie di cui parleremo.
Per queste caratteristiche sono particolarmente adatti a situazioni di particolare “stress” sonoro ed ambientale come la musica LIVE.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

css.php