L’armonizzazione della melodia

Sull’armonizzazione della melodia,stabilita una tonalità , ciascun grado della melodia può appartenere ai differenti gradi della scala e di conseguenza a vari accordi. Ad esempio: tonalità  do maggiore: la nota do della melodia può essere (riferito alla tonica) la I, la 7 della II, la 6 della III, la 5 della IV, la 4 della V, la 3 min della VI e la 9 della VII. Sembra complicato ma non lo è.

Melodia con progressione di note semplici

Se abbiamo composto una melodia con una progressione di note semplice tipo; SOL FA MI RE andando per tentativi il neofita comprende che il sol appartiene alla tonica quindi accordo di Do maggiore, il Fa ne è la IV quindi accordo in fa mag., si torna in Do sulla nota mi e si finisce in Sol sulla nota re, rimanendo ‘sospesi’ in attesa di una nuova frase che ricomincia in do. Con questa progressione abbiamo così armonizzato le note della melodia: ( i gradi sono riferiti ai loro rispettivi accordi) SOL (V), FA(I) MI(III) RE (V).

Trovare accordi di una melodia

Le note della nostra melodia si vede hanno formato , sovrapposte, un accordo perfetto: abbiamo una I una III e una V. di conseguenza, per trovare gli accordi di una qualsiasi melodia, dobbiamo dare un senso a essa, riferendo le note della melodia ai gradi della scala riferiti alla tonica, successivamente dando loro un senso armonico. Provate ad armonizzare le note sopra ad es in tonalità  di la minore, re minore o anche sol maggiore, lasciando il fa naturale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

css.php