La scala diminuita e la scala esatonale

La scala diminuita è costituita da una successione costante di Toni e semitoni: ad esempio TsTsTsTs o StStStSt. Mentre la scala alterata detta esatonale o scala di Debussy è fatta da una successione di soli Toni cioè: TTTTTT.

La scala esatonale

Poi la scala esatonale è di sei suoni mentre quella diminuita è di otto e viene detta scala ottofonica. Poi c’è un incrocio delle due che formano la scala Super Locria o Scala diminuita esatonale che è nella prima parte è identica a quella diminuita ma le ultime tre note sono a distanza di tono: sTsTTTT.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

css.php